Nequid Nimis” - Nulla di troppo, a significare che il concetto di qualità rappresenta tutto ma nulla di più di quello che un’Azienda deve fare per soddisfare il cliente nel tempo con prodotti e servizi.

“La competitività delle aziende è fondamentale per il loro successo nel mercato; la competitività dei Paesi è fondamentale per le loro performance a livello di creazione di benessere.(…….) Più un’economia è capace di produrre beni che siano apprezzati per il livello di qualità e di soddisfacimento di bisogni specifici, maggiori potenzialità ha di elevare gli standard di vita e meno è esposta alla concorrenza dei produttori a basso costo……”
(Commissione Europea - “The competitiveness of European industry - Report 1998 -).

Nel sistema produttivo italiano sta crescendo la consapevolezza che la qualità costituisce un fattore strategico per accrescere il livello di competitività e anche fra i consumatori sta progressivamente maturando la cultura della qualità e della sicurezza dei prodotti. In particolare per le imprese la qualità costituisce il presupposto di base per la competizione nei mercati globali e la spinta per un riposizionamento continuo di obiettivi, strategie e comportamenti.

La qualità infatti, insieme all’innovazione, consente alle imprese di differenziarsi dai concorrenti per ottenere successo e, in quest’ottica, dovrebbe essere considerata come un investimento e non un costo, come spesso accade. Questo perché, a differenza di un investimento, la qualità non è un concetto a termine: è, infatti, un processo che non si esaurisce con la certificazione, ma è un modo di operare costante che le imprese, la loro organizzazione e il loro personale acquisiscono come fatto culturale e da implementare costantemente.

Ma la qualità va considerata non solo come fattore strategico indispensabile per la competitività delle imprese, bensì per ogni aspetto della nostra società. Un nuovo modo di vivere e lavorare, un modo diverso, più equilibrato di fruire dei beni di consumo e delle risorse naturali, in una generale tendenza verso una riduzione degli sprechi ed una maggiore sensibilità nei confronti dei valori reali e delle esigenze concrete: è questa la "cultura della Qualità".


© 2006-2013
Realizzazione siti Web Service